Diffondiamo nota del settore tutela associativa di Arci Toscana.

TUTTI I CIRCOLI DEVONO ATTENERSI A TALI MISURE

 Cari Amic*, 

come certamente saprete, stamani è entrato in vigore un ulteriore decreto che estende a tutta Italia le misure preventive adottate due giorni fa per Lombardia e alcune province del nord. 

Anche nella nostra Regione, pertanto sono vigenti le seguenti previsioni che riportiamo per estratto in considerazione dell’attinenza alle attività dei nostri circoli. 

art. 1, co. 2: vietato ogni assembramento di persone in luogo pubblico o privato. 

let. a): evitare ogni spostamento delle persone salvo che gli spostamenti siano motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità (compreso l’acquisto di generi alimentari) ovvero per motivi di salute. 

let. s): sono sospese le attività di centri ricreativi, centri culturali e centri sociali, oltre a palestre e centri sportivi. 

let. g): sono sospese le manifestazioni di ogni genere, svolte in luogo pubblico o privato, anche a carattere culturale, ludico quali eventi, cinema, teatri, scuole di ballo, sale giochi, sale tombola e bingo. 

Con riferimento alle attività somministrazione, che noi svolgiamo in maniera complementare alle attività istituzionali, il decreto prevede, alla let. n), che sono consentite tra le ore 6.00 e le ore 18.00 con obbligo del gestore di garantire la possibilità del rispetto della distanza interpersonale minima di un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. 

Considerato in particolare quanto previsto dalla lettera s), che ci impone di sospendere le attività ricreative e culturali, e nell’intento di dare massimo contributo alle esigenze di prevenzione della diffusione del COVID-19, invitiamo alla sospensione delle attività nelle sedi dei nostri circoli. 

Nei casi in cui i nostri circoli siano l’unico presidio in frazioni montane e zone periferiche, valutate con responsabilità se mantenere attivo il servizio di somministrazione tra le ore 6.00 e le ore 18.00 ferma restando la sospensione di tutte le attività ricreative e di socializzazione. 

Vi invitiamo a mantenere stretto contatto con le Amministrazioni Comunali per recepire le indicazioni che potranno adottare e metterci a disposizione per eventuali concordate azioni di solidarietà. Vi chiediamo, infine, di mantenervi in continuo contatto con il vostro comitato per aggiornarci sulle misure adottate e da adottare. 

Vi ringraziamo tutti per quanto state facendo e per l’attenzione e il senso di responsabilità dimostrato su tutto il territorio regionale. 

Firenze, 10 marzo 2020. 

Categorie: PRIMA PAGINA

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.