Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto. È stato così designato dalla risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria .

La risoluzione fu preceduta da una sessione speciale tenuta il 24 gennaio 2005 durante la quale l’Assemblea generale delle Nazioni Unite celebrò il sessantesimo anniversario della liberazione dei campi di concentramento nazisti e la fine dell’Olocausto.

Si è stabilito di celebrare il Giorno della Memoria ogni 27 gennaio perché in quel giorno del 1945 le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

Al di là di quel cancello, oltre la scritta “Arbeit Macht Frei” ( il lavoro rende liberi ) apparve l’inferno. E il mondo vide allora per la prima volta da vicino quel che era successo, conobbe lo sterminio in tutta la sua realtà.

Quest’anno il Circolo Arci Cotone ha deciso di dedicare la celebrazione a Mauro Ferri.



PROGRAMMA:

24 Gennaio 2020 in Via Guido Rossa, 39 a Piombino (LI)

  • Ore 9:00 Apertura Mostra sulla Shoah.
  • Ore 15:30 inaugurazione del giardino presso il Circolo Arci Cotone con apposizione della Targa all’albero dedicato a  Mauro Ferri . A seguire, apertura della celebrazione con lettura da parte degli Studenti dell’ISIS – Carducci – Volta – Pacinotti e interpretazione dal vivo di alcuni brani della Shoah.

«Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare»

Emil Gustav Friedrich Martin Niemöller (1892-1984)

– Teologo e Pastore protestante tedesco oppositore del nazismo –


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.