Carovana antimafie 2014, in viaggio contro la tratta degli esseri umani

Loc_Antimafia2014_stampa

Organizzata da Arci, Libera, Avviso Pubblico con Cgil, Cisl e Uil e con il partner europeo Ligue de l’Enseignement, la Carovana antimafie festeggia quest’anno i suoi primi vent’anni di vita. Da venti stagioni, Carovana sviluppa i temi della legalità democratica, della giustizia sociale, della partecipazione, dei diritti, dell’eguaglianza sociale, della solidarietà. Lo fa rivolgendosi ai territori, attraverso incontri e iniziative in ognuna delle tappe di cui si compone il suo percorso. La Carovana quest’anno ha come filo rosso quello della lotta alla tratta degli esseri umani. Complice un progetto europeo (CARTT) che correrà parallelamente alla Carovana italiana: quest’anno nelle oltre 70 tappe si parlerà dei ‘nuovi schiavi’. Uno sguardo a coloro che non hanno diritti, lacerati dalle logiche per cui il profitto conta più dell’essere umano. Ciascuna tappa sarà occasione per condividere idee, informazioni, approfondimenti sui temi affrontati e saldare le esigenze e le proposte dei territori con quelle elaborate a livello nazionale

Il Programma:

Nei Territori di Piombino, Portoferraio e Donoratico la tappa della Carovana Antimafie è prevista per il prossimo Lunedi 12 maggio, con partenza alle 08:10 dal porto di Piombino.

A Portoferraio alle 09:30 ad accogliere i “carovanieri” (volontari, istituzioni, studenti, associazioni), alcuni rappresentanti delle scuole superiori elbane degli enti e della società, che in corteo, si recheranno al centro Culturale De Laugier, per un incontro-dibattito. Cuore della manifestazione, le esperienze dei ragazzi che hanno partecipato ai campi in Puglia e Sicilia e hanno svolto progetti di educazione alla legalità. Al termine sarà offerto un buffet dalle sezioni Soci Coop Piombino e Portoferraio.

Alle ore 15:00 a Piombino la Carovana si ferma a Piombino presso il Centro Giò De André dove, Arci e il presidio Libera Piombino-Follonica hanno organizzato i Laboratori della Legalità in collaborazione, con l’Associazione Nazionale per la sicurezza sul lavoro Ruggero Toffolutti.

Alle 19:00 sempre nei locali del centro ci sarà una cena-buffet a cura della cooperativa Fuori Schema. Sarà allestito inoltre un banchetto con i prodotti delle cooperative che lavorano nei terreni confiscati alle mafie:

 Tra le iniziative in bassa Val di Cecina Alle 21:00 presso Circolo Arci Donoratico Insieme a FLAI CGILè prevista la proiezione del DOCUFILM “SCHIAVI” sulla negazione dei diritti umani e la condizione di troppi lavoratori in Italia.

Le iniziative a Follonica

Il giorno 13 maggio alle 09:30 la Carovana Antimafie sosterà presso Il Centro Commerciale Coop di Follonica, con un momento di animazione e di riflessione a cura di Libera.

 Le iniziative territoriali sono sostenute ed organizzate da una rete associativa e dagli enti uniti per sensibilizzare la cittadinanza all’ impegno civile verso una cultura della legalità sempre più radicata. Si ringraziano per il contributo e la partecipazione Il Comune di Portoferraio, il Comune di Piombino, i servizi Informagiovani, l’Associazione Nazionale per la sicurezza sul lavoro Ruggero Toffolutti, Il Centro giò De Andrè, la cooperativa il Granaio Il presidio Libera Piombino-Follonica, l’osservatorio della Legalità Costa degli Etruschi, Uisp, Soci Coop sezioni Piombino e Elba (Unicoop Tirreno) La cooperativa Fuori Schema, la Rotta delle Lingue, gli istituti scolastici del Comune di Piombino e Portoferraio.

Shortlink:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.