L’arci al Congresso Regionale

1251 ragioni di essere Arci

Sabato e domenica prossimi l’Arci Toscana riunisce la sua assise congressuale al Circolo S. Miniato Basso. Tra gli ospiti, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi

Arci Toscana si riunisce per il suo Congresso 2014: 1251 ragioni di essere Arci – diritti, cultura, partecipazione e solidarietà nella Toscana che cambia.

I prossimi 1 e 2 marzo (sabato e domenica), 138 tra delegate e delegati di 1251 circoli, case del popolo, associazioni, società di muturo soccorso e 17 comitati territoriali si ritroveranno negli spazi del Circolo Arci S. Miniato Basso – Casa Culturale.

Saranno due giorni di discussione aperta sul futuro dell’associazione, a cui oggi aderiscono circa 200mila soci e che sta vivendo in queste settimane una fase di ricambio generazionale nell’ambito dei propri organismi dirigenti: l’età media dei Presidenti, dopo i congressi territoriali, si è abbassata passando da 58 a 42 anni.

 

“Oggi la rete dell’Arci in Toscana – spiega il suo Presidente, Gianluca Mengozzi – è una infrastruttura associazionistica fondamentale della democrazia e della cultura diffusa”. “In questa fase di crisi che mette a rischio anche i ‘consumi’ culturali delle persone – prosegue Mengozzi – dovremo rafforzare il nostro impegno per ampliare la nostra offerta di occasioni per la cultura e per la ricreazione di qualità”.

Il Congresso regionale di Arci Toscana prenderà il via alle ore 9 di sabato 1° marzo e si concluderanno con l’elezione degli organismi dirigenti dell’associazione e la votazione degli ordini del giorno alle ore 16 circa di domenica 2 marzo.

La prima giornata di lavori si concluderà con ‘Lisciami’, spettacolo teatrale con Andrea Kaemmerle e i Gatti Mezzi (sabato 1° marzo, ore 21.30 , Circolo Arci San Miniato Basso).

 

Tra gli ospiti, sono previsti il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e il Presidente nazionale dell’Arci Paolo Beni (entrambi nella giornata di domenica 2 marzo).

Shortlink:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *