COTONE-POGGETTO: DOPOSCUOLA E ALFABETIZZAZIONE

COTONE – POGGETTO – Per il terzo anno riprendono le attività di alfabetizzazione per donne straniere e il doposcuola per bambini. Lavorare insieme nel quartiere per rafforzare i legami sociali e di solidarietà.

Prosegue al Cotone – Poggetto il lavoro avviato già nel 2010 dal tavolo di quartiere, dove residenti e rappresentanti delle associazioni (associazione Cotone – Poggetto 2000, circolo Arci Samarcanda, Uisp), della Parrocchia del Cotone e del Quartiere Porta a Terra – Desco portano avanti progetti specifici partendo dalle proprie esperienze e dalle esigenze degli abitanti. Un’esperienza interessante nata a seguito del percorso di progettazione sociale avviato dall’amministrazione comunale dal maggio 2010 con il “museo temporaneo degli abitanti”.

Da questo percorso è emerso il racconto di un quartiere con un tessuto sociale denso, fatto di solidarietà e di rapporti di vicinato e di capacità di accogliere i suoi residenti stranieri, tutti elementi che lo differenziano da molte altre periferie più o meno “degradate” di città italiane grandi e piccole. Dal dicembre 2010 è stata istituita, grazie al lavoro di insegnanti volontarie, una scuola di italiano per donne straniere. Tutti i martedì e giovedì, a partire dal 9 ottobre, dalle 16,30 alle 18.30, la scuola riprende anche quest’anno la sua attività dopo la pausa estiva, nei locali della struttura prefabbricata messa a disposizione dalla Parrocchia del Cotone. I laboratori si suddivideranno in alfabetizzazione di base (per analfabete), alfabetizzazione lingua italiana (per alfabetizzate lingua madre) e potenziamento lingua italiana (per chi ne ha già una buona conoscenza funzionale).
Il calendario degli incontri e la loro organizzazione sono stati decisi nell’ambito dell’ultima riunione dei soggetti che compongono il tavolo di quartiere il 29 settembre scorso, insieme ai ragazzi del servizio civile dell’Arci.
In concomitanza con la scuola per le donne, da martedì 9 ottobre riprenderà inoltre anche l’attività di doposcuola per i bambini del quartiere, che ha avuto e continua ad avere molto successo e che continuerà a svolgersi, come l’anno scorso, nei locali del centro civico presso la piazza della Rinascita (vicino alla posta) due volte alla settimana, nei giorni di martedì e giovedì.

Per quanto riguarda il doposcuola dei bambini, i corsi sono interamente gratuiti e sono gestiti da insegnanti volontarie, cinque donne e una giovane volontaria del servizio civile. Sono invece quattro le maestre (più un’altra volontaria del servizio civile) per l’insegnamento della lingua.

Per informazioni potete rivolgervi presso la sede dell’Arci in via Carlo Pisacane 64 a Piombino, negli orari di lunedì, mercoledì, venerdì dalle 10.30 alle 12.30 e martedì e giovedì dalle 17.30 alle 19.30.

Tutti coloro che vogliono dare una mano come volontari sono bene accetti.

Shortlink:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *