IMMIGRAZIONE: A SETTEMBRE TORNA LA “SANATORIA”

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto legislativo che prevede la regolarizzazione dei rapporti di lavoro in corso con i cittadini immigrati. La nuova sanatoria, non più indirizzata solo a colf e badanti, sarà effettuata tra il 15 settembre e il 15 ottobre.

Un datore di lavoro italiano o comunitario o straniero con permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno), potrà regolarizzarsi e regolarizzare il lavoratore straniero presente in Italia dal 31 dicembre 2011 in modo ininterrotto presentando la documentazione necessaria nelle date sopracitate.

Il rapporto di lavoro deve essere iniziato almeno tre mesi prima della data dell’entrata in vigore del decreto legislativo e deve essere ancora in corso; inoltre deve essere a tempo pieno, salvo che in caso di lavoro domestico. Il datore di lavoro sarà tenuto a versare un contributo una tantum di € 1.000,00.

In mancanza di motivi contrari, lo Sportello Unico convocherà il datore di lavoro ed il lavoratore per la stipula del contratto di soggiorno e con la comunicazione al Centro per l’impiego (o all’Inps nel caso di lavoro domestico) saranno estinti i reati in materia di rapporto lavorativo del datore di lavoro e quelli in materia di soggiorno del lavoratore.

Nei casi di condanne al datore di lavoro o al lavoratore sarà esclusa la regolarizzazione; stessa sorte nel caso il datore di lavoro non disponga di un reddito superiore ad una certa soglia. Gli sportelli per l’immigrazione si stanno informando sul decreto e aspettano le comunicazioni inerenti alla documentazione e tutte le modalità per presentarla.

Paolo Caramante

Shortlink:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *